John & George Hotel: +30 27520-59097
Dolphin Hotel: +30 27520-59220
Languages:
microsoft office professional plus 2010 full version product key http://www.adventuredogconference.se/images/offic.asp?cat=1 canadagoosedk chrome hearts online chrome hearts jewelry sql server 2008 r2 standard insight
Pasqua

Pasqua

Ci sono alcuni motivi per trovarsi in Tolo i giorni di Pasqua. Prima di tutto, anche se non sei un devoto cristiano non si può fare a meno di emozionarvi a causa delle cerimonie e del modo in cui la vita ricomincia la Domenica di Pasqua dopo l’inverno e 40 giorni di digiuno. Anche la natura celebra quanto la vita sembra esistere in ogni crepa e fessura.

La settimana di Pasqua inizia con La Domenica delle Palme e ci sono multiple Messe ogni giorno nella memoria della ultima settimana della vita di Jesus Cristo. Le messe del pomeriggio sono le più frequente, a parte di Mercoledì quando la messa della Santa Unzione è tenuta nel pomeriggio. Giovedi mattina la Messa commemora l’Ultima Cena e il tradimento di Cristo. Questo giorno ci sono 2 tradizione culinari:  le uova sonno tinti di rosso a quisignificare il sangue di Cristo, e il pane di Pasqua, chiamato tsoureki, è cotto. La messa serale è lunga e presenta dodici letture del Vangelo. Durante questa Messa, una figura bidimensionale di Cristo sulla croce viene portata in chiesa e impostato, mentre le campane suonano. In alcuni luoghi una veglia è conservata nella chiesa per tutta la notte.

Come un spectator, la parte interessante commincia Venerdi. La figura di Cristo è deposta dalla croce e avvolto in un panno bianco. Un grande pezzo di stoffa, ricamato con l’immagine di Cristo, chiamato epitaphios che è stato decorato con fiori dalle ragazze per tutta la notte, viene portato nella chiesa dove si spruzza con acqua di rose e petali di fiori. Le campane della chiesa cominciano a pedaggio e tutte le bandiere in Grecia sono abbassati a mezz’asta. In serata una Messa funebre è detenuto e in circa 9:00 il epitaphios è preso dalla chiesa e viene portato per le strade in una processione solenne.

Il Sabato sera l’intero villaggio è nella chiesa. A mezzanotte le luci vengono pente e il prete annuncia che Cristo è sorto dai morti. Un piccolo bagliore di fronte alla chiesa trasferisce la luce alle candele di tutti. Subito dopo  il prete intona l’inno pasquale  “Cristo è risorto dai morti e così facendo ha calpestato la morte e per quelli nelle tombe ha dato la vita”.  Le campane delle chiese cominciano a pedaggio,ci sono  fuochi d’artificio nel cielo ed i navi suonano le sirene. Le persone si salutano dicendo Christos anesti (Cristo è sorto), che viene risposto con Alithos Anesti (Veramente Egli è sorto). Poi ognuno si dirige verso casa con le loro candele, dove si tracciano la croce tre volte sopra la porta. Dopo e il momenton per un piato di mageritsa, una ricetta traditzionale di densa minestra verde a base di intestini di agnello. Il giorno di Pasqua è il giorno preferito di molte persone. Un agnello è arrostito e gli amici e le famiglie si riuniscono per mangiare, bere, parlare e ballare.

 

Online Reservation

Hotel:
Arrival Date:
Departure Date:
Access Code:

Προβολή John & George Hotels σε χάρτη μεγαλύτερου μεγέθους