John & George Hotel: +30 27520-59097
Dolphin Hotel: +30 27520-59220
Languages:
  • English
  • Greek
  • Deutsch
  • Français
  • Danish
  • Italiano
  • Español
  • Dutch
  • Russian
 

Antica Corinto

Antica città Greca, fondata da Sisifo figlio di Eolo, l’antica Corinto è localizzata a10 kmsud-ovest dall’Istmo di Corinto e a3 kmdal suo porto principale, il Lecheo che dava sul golfo di Corito. La città disponeva anchedelpiccolo porto di Cencreo sul golfo Saronico. Corinto fu collegata al Lecheo nel V secolo a.C. da mura lunghe e parallele nelle quali che includevano gran parte dell’areaurbanaed agricola e numerosi santuari. A sud, si estendevano i muri che dalla città ascendevano alla fortezza naturale dell’Acrocorinto.

All’interno della fortificazione di Corinto si ergevano edifici religiosi, civici, commerciali e nazionali così come un gran numero di mercati, fabbriche e taverne si accalcavano attorno al centrale Tempio di Apollo.

La maggior parte dei resti oggi visibili risalgono al periodo di ricostruzione romana. Tradizionalmente, Corinto fu fondata dai Dori.

Durante il VII e VI sec. a.C., grazie ai suoi porti, divenne il principale centro di scambi della Grecia. Fondò numerose colonie fra le quali Corcira, Potidea e Siracusa. Dopo le Guerre Persiane, l’aumentato potere di Atene indebolì i contatti esteri e politici di Corinto che, a causa di ciò, si alleò nel 431-404 a.C. conSpartanella guerra del Peloponneso. Come spesso accade, i migliori amici divengono nemici e così nel 395-386 a.C., Corinto si alleò con Atene nella guerra controSparta.

La sconfitta delle forze greche a Cheronea (338 A.C.) diede modo a Filippo II di lasciare una guarnigione macedone presso Corinto. Sotto il dominio macedone Corinto rifiorì, ma nel224 a.C. si rivoltò aderendo alla rinnovata Lega Achea divenendone la città guida. Nel146 a.C. i Romani, guidati dal generale Mummio Acaico Lucio, sconfissero la lega Achea e distrussero Corinto.

La città rimase abbandonata finché nel44 a.C. Giulio Cesare vi stabilì una colonia di veterani. Nel27 a.C. Corinto divenne la capitale della provincia romana di Achaia. Sotto il dominio romano si sono avute delle grandissime opere di ricostruzione quali il foro, l’anfiteatro, le terme, il ginnasio, l’arco trionfale, i grandi bagni pubblici, oltre a botteghe e lussuosissime abitazioni.

Sotto il patronato romano Corinto presto accedé in lusso, vizi e decadenza morale.

Nel 395d.C.Corinto subì il saccheggio dei Barbari e il disastroso terremotodel521d.C.Il colpo di grazia le fu imposto dal sacco dei Crociati nel XII secolo.

Così finisce definitivamente l’era gloriosa di Corinto lasciandoci delle meravigliose rovine da ammirare e tanti fantastici miti quali ilmitodi Giasone,ilmitodi Edipo,ilmitodi Sisifo,ilmitodi Glauco,ilmitodi Bellerofonte,ilteneromitodi Pirene e tanti altri. Resti più importanti: tempio di Apollo, Agorà, Fonte Pirene, Odeon, Teatro, Anfiteatro.

I primi scavi furono effettuati nel 1886, ne seguirono altri nel 1892 e nel 1906. Da notare che dal 1896 ad oggi gli scavi sono di Scuolaamericana. Quello che segue è un breve elenco di quanto è oggi possibile vedere ed apprezzare. Oltre al tempio arcaico di Apollo (metàdelVI secolo a.C.) e all’agorà, la maggior parte delle testimonianze archeologiche risalgono al periodo romano e comprendono templi, le terme, il ginnasio, un arco trionfale, botteghe e case.

 

Sign up for Newsletter: